Primaluna

Altitudine 558
Abitanti 2170


POSIZIONE
Il paese di Primaluna è delimitato a nord dal Monte Olino e dal Monte Agrella, a est dal torrente Troggia che lo divide da Introbio, a ovest ha Prato San Pietro mentre a sud il massiccio delle Grigne. A metà circa del suo territorio, vi è una zona molto estesa di fertili prati, attraversati dal torrente Pioverna.

STORIA
Antichissimi i primi insediamenti di Primaluna, che risalgono all’epoca in cui la valle era ancora parzialmente occupata dall’acqua. Ai primi insediamenti celti, subentrarono prima gli Etruschi e poi i Romani, come in tutta la Valsassina.
Capoluogo religioso della valle per molti secoli, il paese era cinto da mura con sette torri e sette porte nel Medioevo. Una vera e propria fortezza era controllata dalla famiglia Della Torre (poi Torriani), signori di Milano, che, secondo alcune fonti storiche, erano originari proprio di questo borgo.

PUNTI DI INTERESSE
- Chiesa dei SS. Pietro e Paolo: la parrocchiale è affiancata da un antico campanile romanico. Più volte ampliata e rimaneggiata, ospita all'interno anchetre quadri della scuola del Tiziano, acquistati in Venezia nel 1607. Le tele rappresentano rispettivamente il martirio di San Pietro, San Giovanni Battista e San Girolamo. Punto di interesse nella chiesa è anche l’organo Serassi, vero e proprio pezzo unico che richiama molti estimatori nei concerti organizzati durante l’anno.
- Parco minerario di Cortabbio: nella Grigna si inoltrano due miniere di barite oggi visitabili, la “Nuovo Ribasso” e la “Vittoria” che costituiscono il parco minerario di Cortabbio (frazione di Primaluna).

COSA FARE
Da Primaluna è possibile salire le pendici della Grigna, attraverso bei boschi di castagni e faggi. Classiche mete nelle escursioni da qui sono, ad esempio, il Rifugio Riva o la Cima di Olino.

FESTIVITÀ
- 29/06: i santi patroni di Primaluna sono i SS. Pietro e Paolo.

CURIOSITÀ
- Nel V secolo il Cristianesimo si diffuse massicciamente nella valle e quindi si pensa che il nome del paese possa derivare da "Primum Lumen", letteralmente “prima luce” del Cristianesimo. La mezzaluna inserita nello stemma sarebbe invece omaggio a Martino Della Torre, ucciso nel XII secolo a Damasco durante una crociata.
- Nel Medioevo esisteva un passaggio sotterraneo che dal paese conduceva al Pioverna.

LINK UTILI
- Comune di Primaluna
- Parco Minerario di Cortabbio

Foto Relative



La Valsassina (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it