Vestreno

Altitudine 587
Abitanti 315


POSIZIONE
Salendo da Dervio è il primo paese sulle pendici della montagna che si incontra sulla strada per la Valvarrone. Recentemente sono state costruite diverse case e l’estensione territoriale si è allargata.

STORIA
Durante il Medioevo Vestreno apparteneva alla comunità di Monte Introzzo. Nel XV secolo diventò possedimento della famiglia Dal Verme per poi essere infine dominata dagli Sfrondati. In epoca passata le risorse economiche si basavano sulla coltivazione dei cereali, sui castagneti e sull'uso dei terreni da pascolo: venivano sfruttate anche le cave di marmo "bindellino" e "occhiadino" e venivano installati forni per la fusione di minerale di ferro.

PUNTI DI INTERESSE
- Borgo: mostra una parte di vecchie case in pietra, con i tetti ricoperti di “piode”, e l’altra di abitazioni moderne con tegole. La chiesa di San Giacomo e quella dei Ss. Paolo e Giacomo sono moderne, anche internamente, con oreficerie e decorazioni non anteriori al XIX secolo.

COSA FARE
Possibili itinerari che partono da Vestreno:
- Bondo o “Madonna di Bondo”: qui si può trovare una piccola chiesa dedicata alla Madonna. Essa è raggiungibile da Vestreno passando per una strada che si addentra nel bosco partendo dal “Bacino” (grande cisterna d’acqua sopra il paese) inizialmente asfaltata, per poi diventare sterrata e raggiungibile in macchina solo se in possesso di un permesso o essendo residenti, ma si può tranquillamente percorrere a piedi su un sentierino che si snoda nel bosco. Lungo questa strada si possono osservare anche le tappe della Via Crucis con le varie stazioni segnalate da piccole croci in ferro che riportano le immagini rappresentative della stazione, fino a giungere alla chiesetta.
- Piazz: proseguendo da Bondo si può raggiungere, con circa 20 minuti di camminata, la località di Piazz. Questo piccolo insediamento possiede una vista spettacolare sulla sponda del lago, su Colico e sulle montagne del circondario.
- Posallo: sempre continuando da Piazz si può proseguire fino a Posallo; la strada, partendo da Vestreno è lunga circa 11 km ma è quasi tutta in discesa e la fatica è minima (una volta arrivati a Piazz non vi sono più tratti in salita.) Durante il percorso ci si imbatte in numerosissimi paesini come Vercin, Vezzèè e Bedolèe, incantevole è lo spettacolo offerto dalle piccole vallette e dal paesaggio.
- Sueglio: è possibile raggiungere Sueglio anche da Vestreno, attraverso due vie: la prima passa per la parte alta del paese e arriva, attraverso una mulattiera, alla chiesa. La seconda parte vicino al bacino di Vestreno per poi giungere alle case più alte attraverso un sentierino che passa per il bosco.
- Caserma al Paul: al tempo della prima guerra mondiale è stata costruita una piccola caserma, (“gemella” della caserma del Duello di Sueglio) Oggi è possibile visitare solo i ruderi di questa costruzione, raggiungibile in 10 minuti a piedi dal bacino di Vestreno.

FESTIVITÀ
- 25/01: i patroni di Vestreno sono i SS. Paolo e Giacomo.

CURIOSITÀ
- Vestreno è l’unico paese della Valvarrone che possiede scuola e asilo tutt’ora in uso.

LINK UTILI
- Comune di Vestreno

Foto Relative



La Valsassina (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it