Tremenico

Altitudine 754
Abitanti 171


POSIZIONE
Salendo da Pagnona, Tremenico è il primo paese che si incontra sulla strada provinciale per la Valvarrone. Vi si può arrivare ovviamente anche da Vestreno, passando per Introzzo.

STORIA
Pur facendo parte della Valvarrone, Tremenico fa storia a sé rispetto agli altri paesi: infatti, ha può contare su una sua chiesa parrocchiale già dal 1367. Intorno al paese sorsero diverse miniere di feldspato, in parte sfruttate ancora oggi, anche se impiegano solo poche persone.

PUNTI DI INTERESSE
- Borgo: nel centro storico sono conservate le antiche case in pietra, molto vicine tra loro, e su alcune facciate si possono ammirare una serie di affreschi, più o meno conservati, in stile gotico. Di particolare interesse è la chiesa parrocchiale di Sant’Agata all’interno della quale, sull’altare maggiore, troviamo un dipinto che raffigura la Santa, risalente al 1696.
- Fenile: era il borgo sussidiario. Si trova al di sopra dell’abitato e si presenta come un caratteristico nucleo rurale, composto da stalle e fienili, a testimonianza dell’intensa attività di pastorizia che un tempo veniva svolta.
- Avano: frazione di Tremenico, è un piccolo nucleo, attraversato da un’unica strada principale. Dal 2008 ospita una mostra di strumenti antichi. Durante questa manifestazione, è possibile fare un tuffo nel passato percorrendo le vie del paese storicamente ben conservate, nelle quali vengono ricreate situazioni della vita quotidiana di un tempo, con figuranti in abito tipico.

COSA FARE
Possibili itinerari che partono da Tremenico:
- Monte Legnoncino / Legnone: una volta arrivati a Tremenico si prosegue in direzione Roccoli Lorla e dopo circa 15 minuti si arriva ad un’ampio parcheggio, adiacente al laghetto. Da qui si può prendere il sentiero che, in circa 45 minuti, conduce al Monte Legnoncino dove oltre al panorama, è possibile visitare la ristrutturata trincea e la Chiesetta di San Sfirio. Sempre dal parcheggio parte il sentiero che, in circa 3 ore, conduce al Monte Legnone. Durante il tragitto si passa per gli alpeggi di Meric de Scim e Agrogno, il bivacco Silvestri -“Cà de Legn” (ricostruito nel 1984), per poi raggiungere la cima.
Un sentiero alternativo per raggiungere il Legnone è quello che, partendo sopra l’abitato di Avano, porta all’Alpe Rasga. Da qui si prosegue fino ad Agrogno per poi ricongiungersi al classico percorso, dopo circa 2 ore.
- Lentreè: giunti a Tremenico, subito all’ingresso del paese, si prende il sentiero che scende fino al ponte medievale sul Varrone (circa 240m di dislivello) per poi risalire fino al borgo abbandonato di Lentreè (circa 130m dislivello), in circa un’ora.
- Santuario della Madonna del Consolino: proseguendo in direzione Roccoli Lorla, appena sopra l’abitato, superata la piazzola di atterraggio degli elicotteri, si imbocca il sentiero che, in poco meno di 5 minuti, conduce al Santuario. Da qui si può ammirare l’intera Valvarrone e il Lago di Como con le sue montagne, un panorama a dir poco suggestivo.

FESTIVITÀ
- 05/02: la santa patrona di Tremenico è sant’Agata.
- 15/08: la santa patrona di Avano è Maria Vergine Assunta.

CURIOSITÀ
- A Tremenico è ancora piuttosto vivo il caratteristico dialetto.
- Il costume tradizionale delle donne qui è chiamato “Stampade”.

LINK UTILI
- Comune di Tremenico

Foto Relative



La Valsassina (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it