Pipistrello nano

Nome Latino Pipistrellus pipistrellus
Famiglia Mammiferi


Il pipistrello nano è il più piccolo chirottero europeo: ha una apertura alare di 180 - 240 mm ed è lungo da 3 a 5 cm. Caratteristica dei chirotteri è la sottile membrana, il patagio, che unisce le zampe anteriori con quelle posteriori e il corpo formando un’ala, rendendoli adatti al volo. Ha muso e piccole orecchie di colore marrone brunastro; sul dorso la pelliccia è castana, mentre sul ventre è più chiara. Il pipistrello si sposta zigzagando rapidamente a caccia di moscerini e piccoli insetti, che cattura grazie alla sua capacità di percepire gli ultrasuoni. È un mammifero notturno e caccia le prede lungo i bordi dei corsi d’acqua, i margini dei boschi e i lampioni stradali, non allontanandosi troppo dai rifugi. I pipistrelli sono sedentari e d’inverno si rifugiano in vecchi edifici o in grotte, dove possono formare colonie numerose. I chirotteri sono molto utili all’uomo, in quanto predatori di zanzare ed altri insetti indesiderati; nel Parco, oltre al pipistrello nano, esistono altre specie di pipistrelli legati esclusivamente alle zone umide, rari e protetti.

HABITAT
Il pipistrello nano è una specie diffusa in vari ambienti e trova rifugio anche in spazi minuscoli, negli interstizi delle case, nelle tapparelle, nelle cassette nido per uccelli e in quelle apposite per chirotteri. È presente anche nei centri abitati, dove non è difficile vederlo volare nella luce artificiale dei lampioni. È una specie comune e sedentaria in tutta l’Europa centrale, Italia compresa.

Mammifero presente anche in altri ambienti e zone limitrofe. Testo e foto gentilmente concessi da Parco Adda Nord



La Valsassina (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it
Privacy Policy Cookie Policy