Camoscio

Nome Latino Rupicapra rupicapra
Famiglia Mammiferi


Il camoscio alpino è un ungulato ruminante della famiglia dei bovidi, di aspetto piuttosto simile alle capre, con testa corta e una lunghezza totale del corpo che varia tra i 130 e i 150 centimetri negli individui di sesso maschile (tra i 100 e i 120 le femmine).
Ha un mantello invernale bruno e folto, che in estate diventa beige o marrone-rossiccio. Le corna uncinate color ebano sono presenti in entrambi i sessi, più accentuate nei maschi e sono già visibili in tenera età. Il camoscio d'Abruzzo ha le corna mediamente più lunghe di quelle del nostro camoscio alpino.
Compie salti rapidi e leggeri, aiutato anche dallo zoccolo bidattilo, particolarmente adatto per la vita in montagna. Vive circa 15 anni, in media.

HABITAT
Incontrabile ad altitudini variabili, anche a basse quote ma superiori ai 1000 metri di altitudine. Ama i boschi di conifere o latifoglie intervallati da pareti rocciose. Specie predisposta per i periodi freddi, in estate può divenire crepuscolare negli spazi aperti, limitandosi al ruminare dei boschi. Nei mesi estivi si possono incontrare camosci anche a quote molto elevate. In montagna ha come principale predatore l'aquila che ne preda i piccoli.



La Valsassina (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it