Picchio nero

Nome Latino Dryocopus martius
Famiglia Uccelli


Il picchio nero è il più grosso dei picchi europei, uccelli di dimensioni medio-piccole con becco lungo e robusto: il picchio nero, in particolare, ha un'apertura alare che arriva quasi a settanta centimetri e una lunghezza di cinquanta. La specie è riconoscibile dal piumaggio nero uniforme e dalla macchia rossa sulla sommità del capo, più evidente nel maschio, mentre nella femmina occupa solo il lato posteriore.
Ha zampe corte adatte all'arrampicata in verticale e ossi e muscoli spugnosi ed elastici che attenuano le vibrazioni dovute ai forti colpi di becco. Si nutre di larve di formiche, di vespe e di coleotteri, che scova nelle cortecce degli alberi con il becco e con la lingua protrattile. Vive anche più di dieci anni. In volo è un po' più lento degli altri picchi.

HABITAT
Tra i picchi, quella nera è la specie che risulta essere meglio diffusa in ambiente montano e collinare, oltre che nei parchi più propriamente urbani. Predilige comunque le foreste ricche di alberi ad alto fusto: conifere, faggi e betulle soprattutto. Può spingersi anche fino ai 2000 metri di altitudine.



La Valsassina (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it
Privacy Policy Cookie Policy