Succiacapre

Nome Latino Caprimulgus europaeus
Famiglia Uccelli


Il succiacapre è chiamato anche caprimulgo europeo. Poco più grande di un merlo, ha testa grande e becco largo, ali lunghe e strette, zampe corte quasi invisibili. Ha un piumaggio molto mimetico sul terreno, con toni bruni e grigi. Specie migratrice, caccia in volo e canta a lungo nelle ultime ore del giorno e in quelle notturnie.
Si nutre essenzialmente di vari insetti, catturandoli principalmente in volo, procedendo a bocca spalancata. Durante il volo può esibirsi anche nello "spirito santo", come il gheppio.
Il nome della specie è dovuto alla leggenda che vorrebbe questi animali succhiare anche dalle mammelle degli animali al pascolo.

HABITAT
Si può ritrovare in ambienti vari, ma in particolare in quelli asciutti, aperti, che offrano una buona disponibilità di insetti volanti notturni. Ama le brughiere ma anche le zone aperte rocciose. In quanto specie migratrice, sverna principalmente in Africa, tra il Sudan e il Sudafrica (o nell'Africa occidentale).



La Valsassina (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it