Abete rosso

Nome Abete rosso
Nome Latino Picea abies
Famiglia Pinaceae
Periodo di Fioritura Aprile-maggio
Gruppo Vegetale Alberi


PORTAMENTO
Ha tronco dritto e può essere alto fino a quaranta metri. Specie polimorfica, cambia d'aspetto in base all'altitudine, presentando una chioma più o meno stretta (più stretta in alta montagna).

CORTECCIA
L'abete rosso prende il nome per l'appunto dal colore della sua corteccia, che è rossastra e sottile quando la pianta è mediamente giovane: con l'età tende a divenire più grigiastra.

FOGLIE
La pianta presenta aghi di lunghezza media di due centrimetri e mezzo, disposti orizzontalmente intorno ai rami.

FIORI
I fiori, detti sporofilli, maturano ad aprile e si dividono in macrosporofilli (i fiori femminili) e microsporofilli (i fiori maschili). Quelli fiori femminili, dopo l'impollinazione, danno origine alle pigne.

FRUTTI
Le pigne (o strobili) pendono cilindriche, larghe fino a 4 centrimetri e lunghe fino a 20. Fruttificavano tardivamente, dopo i vent'anni.

AMBIENTE
In Italia è presente spontaneamente sulle Alpi. L'abete rosso è più sviluppato nelle Alpi centrali e orientali, favorito dal clima. Trova condizioni ideali tra i 1200 e i 1800 metri di altitudine.

CURIOSITÀ
L'abete rosso, detto anche “peccio,” è una delle piante più longeve al mondo. Dalla distillazione della resina dell'abete rosso si ricava la trementina. Si distingue dall'abete bianco per gli aghi, la corteccia, le pigne e i rami.






La Valsassina (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it
Privacy Policy Cookie Policy