Ponte della Vittoria


Altitudine 724m.s.l.m.
Categoria Punti storici
Comune Cremeno


POSIZIONE
Il ponte della Vittoria unisce Maggio a Cremeno.

STORIA
Venne realizzato tra il 1921 e il 1925 dall'impresa Terzi su progetto dell’ ing. Danusso, e sostituì un esile passerella, costituita da due corde metalliche parallele che sostenevano delle assi di legno, legate ad altre due funi più alte fungenti da parapetto, che fino ad allora aveva costituito l’unico collegamento tra i due paesi.
Pare che un ponte di corda vi fosse già nel Cinquecento, dato che in uno scritto di Paride Cattaneo della Torre, riferendosi a Cremeno e al torrente Pioverna, si trova: “Sopra del quale vi è fabbricato un alto Ponte, che fa comune una ripa con l’altra”.

CARATTERISTICHE
Il ponte inaugurato nel 1925 è lungo 75 metri, alto 96 metri e largo 5 metri. Al centro presenta due ali sporgenti in cui sono stati inseriti due strutture rettangolari nelle quali sono inserite due lapidi: una di esse riporta il Bollettino della Vittoria del generale Diaz del 4 novembre 1918; l’altra presenta una scritta che commemora i caduti nel corso della grande guerra e celebra l’opera realizzata a cui fanno seguito i nomi dei defunti ai quali si rende onore e i nomi degli artefici del progetto. Successivamente al secondo conflitto mondiale sono stati aggiunti i nominativi dei caduti e dei dispersi di quest’ultimo conflitto, elenco preceduto da una scritta commemorativa.
Nel 1984 il ponte è stato rinforzato, al fine di poter allargare a 6 metri il piano stradale, lasciando tuttavia intatte le caratteristiche architettoniche originarie.


Condividi su

(C) La Valsassina - info@mountainmedia.it - Privacy Policy Cookie Policy