Ghiacciaia del Moncodeno


Altitudine 1700m.s.l.m.
Categoria Altri punti
Comune Esino Lario



POSIZIONE
La Ghiacciaia del Moncodeno si trova nelle vicinanze del Rifugio Bogani, in Grigna Settentrionale. Si raggiunge in quindici minuti dalla deviazione posta poco prima delle baite di Moncodeno, sulla via per il rifugio da Cainallo.

STORIA
Il Grignone è uno dei più grandi importanti bacini carsici italiani, con centinaia e centinaia di grotte con sviluppo verticale solo sul Moncodeno. La più importante storicamente è probabilmente l'omonima ghiacciaia. Da qui i pastori dell'Alpe hanno estratto per secoli blocchi di neve e ghiaccio che, oltre a dissetare direttamente uomini e bestiame, venivano caricati su slitte e poi anche trasportati fino ai territori di Lecco e Milano.
L'attività estrattiva dei blocchi di ghiaccio fu molto importante in zona, paragonabile per rilievo a quella mineraria. La ghiacciaia del Moncodeno nei secoli fu visitata e descritta anche da personaggi illustri come Leonardo Da Vinci, Stenone e l'abate Stoppani.

CARATTERISTICHE
Nella fresca ghiacciaia del Moncodeno è possibile scendere grazie a una scala in ferro lunga circa quindici metri: si consiglia di esplorarla con il supporto di una guida o comunque assicurati da una corda, soprattutto nella stagione fredda (ne basta una di venti metri, data l'esigua lunghezza della scala). Nella grotta troviamo depositi perenni di ghiaccio ipogeo, con diverse stalagmiti.


Condividi su

(C) La Valsassina - info@mountainmedia.it - Privacy Policy Cookie Policy